.
Annunci online

citazione per i giornalisti del mio Paese
post pubblicato in Giustizia, il 5 novembre 2009

"... non sono unicamente quelli che portano spade grondanti di sangue e rifulgono di fugaci raggi di gloria militare, gli eletti a designare i membri del governo di un paese che vuole democratizzarsi; quel diritto ce l'hanno anche i cittadini che hanno lottato sulla stampa e nei comizi, che si sono identificati con gli ideali della Rivoluzione e hanno combattuto il dispotismo che viola le nostre leggi; perché non è solo sparando proiettili sui campi di battaglia come si cancellano le tirannie; anche lanciando idee di redenzione, frasi di libertà ed anatemi terribili contro i boia del paese, si abbattono le dittature, si abbattono gli imperi (…) e se i fatti storici ci dimostrano che la demolizione di ogni tirannia, che il crollo di tutti i mal governi è un’opera congiunta dell'idea con la spada, è un assurdità, è un'aberrazione, è un dispotismo inaudito voler segregare gli elementi sani che hanno il diritto di scegliere il Governo, perché la sovranità di un popolo è costituita da tutti gli elementi sani che hanno una coscienza piena, che sono coscienti dei loro diritti, siano essi civili o combattenti temporaneamente, ma che amano la libertà e la giustizia e lavorano per il bene della Patria".

Emiliano Zapata per voce di Paulino Martínez, delegato zapatista alla Sovrana Convenzione Rivoluzionaria, Aguascalientes, Ags., Messico, 27 ottobre 1914

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. giornalisti società civile democrazia

permalink | inviato da lelani il 5/11/2009 alle 22:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia        gennaio
calendario
cerca